×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 562

Scorpaena porcus - Scorfano nero

 

Famiglia - Scorpenidi

Distribuzione geografica - Atlantico orientale e in tutto il Mediterraneo.

Descrizione - Corpo compresso; muso tanto larga quanto lungo; bocca ampia ; sopra gli occhi vi è un tentacolo mentre sotto due ossa sporgenti con due spine; presenta numerosi aculei ossei sulla parte superiore della testa, sul preopercolo e sull'opercolo. Dorso e fianchi marrone con striature e macchie più scure; sul dorso vi sono tre macchie scure; la pinna caudale e le pettorali hanno strisce trasversali scure. Può raggiungere i 30 cm  di lunghezza.

Ambiente - Predilige ambienti sabbiosi con varie rocce su cui passare la maggior parte del tempo. Nonostante sia fortemente sedentario necessita di una vasca molto capiente. Illuminazione  tenue.  

Temperatura -  18° - 23° , sopporta temperature più elevate visto che in natura lo si può trovare in pozze di scogliera.

Densità - 1020 -1025 ; sopporta facilmente sbalzi di salinità.

Alimentazione - In natura si ciba di gamberetti, molluschi e piccoli pesci .In acquario dopo una settimana si può nutrirlo con piccoli pezzi di gamberi o cozze. Se non dovesse mangiare, per i primi tempi, imboccatelo con un'astina di plastica agitandogli  il cibo davanti. 

Comportamento - Lo Scorfano Nero resterà nella maggior parte del tempo fermo su una pietra, spostandosi di tanto in tanto specialmente durante la somministrazione del cibo.

Compatibilità - Essendo un pesce predatore è totalmente incompatibile con pesci di piccola taglia ( 2-3 cm ); convive facilmente con pesci della sua stessa grossezza.

Cattura - Si può facilmente pescare lungo le coste rocciose, presso i moli dei porti e le scogliere con ami  ma più semplicemente con un retino a maglie fitte. Qust'ultimo caso è anche il più sicuro per la salute del pesce, in quanto, basterà porre il retino sopra il pesce e il gioco è fatto. Fate molta attenzione alle robuste spine velenifere dorsali e opercolari .

Consigli personali - Lo Scorfano nero è un pesce che non può mancare in un acquario mediterraneo. Nonostante non sia un ottimo nuotatore, ha delle caratteristiche veramente sorprendenti. Sarà possibile osservarlo durante i suoi appostamenti mimetici tanto che spesso risulterà difficile individuarlo tra le rocce. Fate moltissima attenzione durante le fasi di manutenzione della vasca a non urtarlo. La puntura dello scorfano provoca un dolore che non si dimentica facilmente ( esperienza personale ) quindi cercate di evitarla. Per facilitare l'ambientamento in acquario saranno necessarie prede vive come gamberetti e  piccoli pesci.

Letto 6020 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti