×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 562

Cerianthus solitarius

 

Classe - Anthozoa

Ordine - Ceriantharia

Famiglia - Cerianthidae

Distribuzione geografica - Mediterraneo; Atlantico. Si trova in fondali sabbiosi e fangosi da 0 a 50 metri di profondità.

Descrizione - Il Cerianto ha il corpo vermiforme; vive dentro un tubo elastico semitrasparente che secreta con muco e detriti. E' privo del disco pedale. Presenta una grande corona di 100 tentacoli molto urticanti, disposti in 4 serie concentriche. In quella esterna i tentacoli sono molto più lunghi; si presentano molto più corti nelle altre. La colorazione dei tentacoli è zebrata con le estremità più o meno fluorescenti.

Ambiente - In natura si trova in luoghi sabbiosi-fangosi spesso a riparo dalla luce diretta del sole. In vasca si dovrà cercare di creare lo stesso habitat naturale

Temperatura - 18° - 22° ,non sopporta temperature elevate.

Densità - 1025 -1027

Alimentazione - In natura si nutre, grazie alla sua corona urticante, di piccoli animali e di qualsiasi altro alimento in sospensione. In cattività si può alimentare con piccoli pezzi di gambero, pesce e con prodotti specifici.

Comportamento - E' un animale molto sensibile. Tiene aperti i suoi bellissimi tentacoli sia di giorno che di notte. Capta qualsiasi spostamento all'interno della vasca rifugiandosi velocemente all'interno del tubo in condizioni di pericolo.

Compatibilità - Convive facilmente con tutti gli organismi marini purché venga allevato in ambienti non troppo ristretti.

Cattura - La cattura presenta una certa difficoltà. Cercate di raccoglierlo delicatamente dalla base tagliando velocemente il tubo in profondità ma prestando molta attenzione a non danneggiare il corpo durante il taglio. Dopo la raccolta cercate di mantenere la temperatura costante durante il trasporto.

Consigli personali -  E' un animale molto robusto e longevo consigliato anche ai meno esperti. Per tenerlo in piena salute cercate di mantenere i valori ottimali dell'acqua con frequenti cambi parziali mantenendola più limpida possibile. Si consiglia l'allevamento in vasche ampie, prestando molta attenzione alla sua collocazione, in quanto i tentacoli urticanti possono danneggiare irrimediabilmente colonie di celenterati e persino catturare piccoli pesci. 

 

Letto 3852 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti