×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 814

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 562

CO2 fatta in casa

Vota questo articolo
(8 Voti)

Per produrre l'anidride carbonica utilizzeremo prodotti comuni: acqua, zucche e lievito.

CO2 fatta in casa

Questo procedimento ci permette di ottenere l'anidride carbonica con molta facilità a costi veramente ridotti....

Prima di tutto è necessario avere gia un impianto di Co2....io uso quello dell'Askoll ma è possibile realizzarlo facilmente, utilizzando una bottiglia da 2 litri. Per semplicità utilizzerò le dosi per un sistema da 2 litri.

Come prima cosa....prendiamo gli ingredienti ... 150 grammi di zucchero.....

CO2 fatta in casa

......un panetto di lievito di birra da 25 grammi e 1.5 litri di acqua non troppo calda (25° circa).Diluire in un poco d'acqua 1/3 del panetto di lievito o mezza bustina, se il lievito è in polvere.

CO2 fatta in casa

 

Con un imbuto riempite la bottiglia di acqua e successivamente versate il lievito ormai liquido e lo zucchero.

Sbattete energicamente la bottiglia..... attendete un paio d'ore e il gioco è fatto !!! La nostra Co2 fatta in casa è pronta !!!!

Piano piano vedrete salire in superficie tante bolle di Co2 con notevoli benefici per le piante e di conseguenza per tutto l'acquario.

Visto che l'anidride carbonica incide sul Ph...sarà necessario tenerlo sotto controllo per evitare spiacevoli inconvenienti specialmente nei primi giorni in cui la produzione di Co2 sarà massima.

Personalmente la uso da 5 anni senza nessun problema... l'unico inconveniente è la durata della produzione (2 Settimane circa) che per mio parere è relativo.

Quando vedo che la Co2 è quasi finita....blocco l'impianto.. lo lavo .....verso il preparato e in 5 minuti è nuovamente pronto!!!

Per mantenere costante la somministrazione di Co2 è necessario prepararla di sera in quanto durante la notte le piante non ne hanno bisogno.

Non mi resta altro che augurarvi Buona Co2 a tutti!!!!!!!!!

 

Letto 20170 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti