×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 562

Trasporto in acquario

Vota questo articolo
(1 Vota)

Un argomento molto importante purtroppo sottovalutato da molti neofiti è rappresentato dal trasferimento dei nostri  futuri ospiti dal mare all' acquario. In effetti il trasporto di qualsiasi organismo marino prelevato dal proprio habitat naturale genera una condizione di stress che associato ad altre conseguenze, nel peggior dei casi può portare alla morte. Per scongiurare queste situazioni spiacevoli dovremmo tener presente alcuni semplici principi base.

Innanzitutto, il nostro pesce o invertebrato che sia, dovrà essere sistemato singolarmente all'interno di una sacchetto di nylon o  altro recipiente con   2/3 di aria.

 

Trasporto pesci

 

Successivamente dovranno essere disposti all'interno di un contenitore in polistirolo o  meglio un box frigo da viaggio ultimamente in vendita  con ventola di raffreddamento per evitare sbalzi di temperatura. Questa, specialmente nei periodi estivi, rappresenta uno dei potenziali fattori che potrebbero incidere negativamente sul buon esito del trasferimento. Un aumento della temperatura infatti, provoca una riduzione sostanziale di ossigeno con le conseguenze che si possono immaginare.

Trasporto pesci

Nel caso in cui il viaggio  sia troppo eccessivo sarà necessario fornire ossigeno, in particolar modo ai pesci, grazie all'ausilio di un aeratore a pile o collegato direttamente alla nostra automobile. In alternativa, presso i negozi di acquariofilia specializzati, sarà possibile acquistare delle compresse che una volta inserite in acqua liberano ossigeno per un periodo  sufficientemente lungo da garantire la sopravvivenza ai nostri amici. Indipendentemente dalle tecniche utilizzate, sarà infine il buon senso a guidare l'acquariofilo nell' eseguire il trasporto di questi organismi nel miglior modo possibile rendendo meno traumatico il passaggio dalla vita in mare a quella in cattività

Letto 4523 volte

Articoli correlati (da tag)

Altro in questa categoria: « La cattura L'acqua »
Devi effettuare il login per inviare commenti