×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 562

Acquario per Pesci Rossi

Vota questo articolo
(1 Vota)

Il pesce rosso, come già evidenziato nella sezione schede del sito, è senza dubbio il pesce di acqua fredda più diffuso e allevato al mondo.

Spesso il primo approccio avviene per puro caso, dopo l’acquisto al mercatino o attraverso una vincita al parco giochi con la classica boccia di plastica e nella maggior parte dei casi l’acquirente non ha le informazioni sufficienti per allevarlo.
La boccia di vetro o di plastica, non è sicuramente l’ambiente più idoneo, basti pensare che ogni esemplare necessità di 30-40 litri di acqua ben filtrata per poter vivere in modo adeguato, condizione non riscontrabile in ambienti ristretti come la boccia.

Acquario pesci rossi
L’allestimento di un acquario dedicato risulta essere la scelta più adeguata anche perché in commercio è possibile trovare, presso i supermercati più assortiti, vasche a prezzi contenuti ormai alla portata di tutti. 
Un acquario da 80-100 litri potrebbe essere una buona alternativa per allevare al meglio 4-5 esemplari. Numero che nella maggior parte dei casi viene superato per la convinzione popolare che il pesce rosso resiste a qualsiasi condizione e che può tranquillamente vivere in vaschette di 5-10 litri. Purtroppo come vedremo non è così.

Acquario pesci rossi

In natura vive in acquee fredde e pertanto in acquario la temperatura non dovrà superare per lunghi periodi i 28° che potrebbe in certi casi portarlo alla morte. Evitare di posizionare la vasca in zone calde o vicino a fonti di calore cercando di mantenere la temperatura tra i 22° - 24° utilizzando il termo-riscaldatore nei periodi invernali per evitare bruschi sbalzi termici.
Prima di inserire i primi pesci, il filtro dovrà essere maturo. Dopo circa un mese di rodaggio senza pesci, aiutandoci anche con attivatori batterici, il filtro sarà in grado di smaltire il notevole carico organico prodotto da questi pesci. Regolari cambi di acqua di circa il 20% ogni 1-2 settimane, utilizzando acqua di rubinetto trattata con biocondizionatore, garantiranno condizioni di acqua ottimali, considerando inoltre che questo pesce difficilmente tollera elevate concentrazioni di nitrati.

Acquario pesci rossi

Il fondo, costituito da ghiaia di media granulometria, anche se verrà aspirato e levigato in modo molto accurato da ogni singolo individuo in cerca di cibo, dovrà essere sifonato e pulito con regolarità per evitare accumuli di sostanze inquinanti.

In acquario il pesce rosso è in continuo movimento. Legni e piante possono essere oggetto di interesse ed è pertanto consigliato, per non incorrere in brutte sorprese, fissare legni e pietre da utilizzare come substrato per piante rampicanti (Anubias e Microsorium) ed evitare quelle che non si ancorano perfettamente al terreno o che possono essere facilmente sradicate.

Acquario pesci rossi

L'alimentazione non presenta particolari esigenze ed è possibile utilizzare mangime specifico per pesci rossi ricco di carboidrati e che dovrà essere somministrato nella giusta quantità una volta al giorno in modo che possa essere consumato in un paio di minuti. Il pesce rosso è onnivoro, talmente vorace che potrebbe mangiare senza sosta fino alla morte per cui non esagerare con le dosi. Nella loro dieta si consiglia di inserire vegetali come spinaci e piselli di cui sono ghiotti.

Di seguito le foto delle specie più comuni:

Letto 7829 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti